Video

 
Suoni delle stalattiti
 
 
Viaggio nel suono della Terra

 
Simposio internazionale di arte preistorica e tribale

 
La mostra interattiva

 
I laboratori nelle scuole

 
L'incontro concerto con i bambini

 
 
Realizzazione "Concert for Bats"

CD   "Concert for Bats, voices and natural sounds"

 

 

Image

Il Bat detector, strumento digitale indispensabile per la " cattura" degli ultrasuoni

 

Concert for Bats è stato concepito con l'idea di creare un dialogo "surreale" fra ambienti e oggetti sonori naturali, sonorità vocali e richiami di caccia dei pipistrelli, i cosiddetti "bat calls".
I mondi acustici paralleli, definiti dalla soglia di udibilità umana decadono, le frequenze ultrasoniche dei chirotteri entrano nella partitura del paesaggio sonoro della caverna, volano sulle onde del mare, incontrano falene nel brusio della  campagna.

 

Le mappe uditive dei pipistrelli. I pipistrelli sono in gradio con la laringe di liberare ultrasuoni, i quali  vengono poi emessi atttraverso il naso o la bocca. Il loro apparato uditivo funziona come un "ecogoniometro", in grado di fornire un quadro uditivo del territorio, in base ai tempo di risposta dell'eco. Volando con la bocca aperta in tutte le direzioni il pipistrello esplora il suo ambiente, mentre la sua memoria trattiene le informazioni raccolte dalle orecchie mediante l'eco.    I suoni emessi hanno  frequenze che variano a seconda della specie da 20 a 110 kHz.  Per evitare che trasmissione e ricezione dei suoni si sovrappongano, i segnali sono estremamene brevi. La straordinaria "macchina uditiva" del pipistrello è in grado di percepire i cambiamenti della direzione di volo, di forma e la consistenza della preda analizzando  la frequenza dell'eco.

Image

Plecotus austriacus, foto Gianna Dondini